martedì 9 giugno 2009

Poesia dorsale

"Mettere dei libri uno sopra l'altro in modo che i titoli si concatenino fino a formare dei versi. Questo è fare poesia dorsale. Si chiama così perché nasce dai dorsi dei libri, non dai titoli". Il progetto, abbondantemente spiegato qui con tutte le istruzioni per l'uso,  è stato concepito dal graphic designer e fotografo Silvano Belloni, dalla giornalista Antonella Ottolina e dalla photo editor Chiara Corio. Le indicazioni sono molto semplici: basta guardarsi attorno, lasciare scorrere lo sguardo sugli scaffali della propria libreria, e comporre un verso (o anche un racconto) assemblando i titoli in una sequenza logica, poetica, divertente... Si può anche farsi prestare i libri o scambiarli, ma l'importante alla fine è scattare una foto per conservare e mostrare il risultato.
Qui ci sono le mie, aspetto le vostre.  

Dietro il tuo silenzio
Pessimi segnali
L'inferno peggiore
La bestia nel cuore
Memoria del vuoto
Continua a parlare
Mi fido di te

L'imperfezione dell'amore
Una stagione all'inferno
Cuore di ferro
Non rimanere soli
Io ti perdono
Demonio

Le cose che non ti ho detto
La prima notte
C'era una volta l'amore ma ho dovuto ammazzarlo
Fragile
Sovvertimento dei sensi
Parti in fretta e non tornare

Femmina de luxe
Nel cuore che ti cerca
Esercizi d'amore
Una felicità paradossale
Perché tu mi hai sorriso

Diario di un'adultera
Invidia
La verità nascosta
L'ultima estate di innocenza
La colpa
Il danno
I giorni dell'espiazione


19 commenti:

elisabettabucciarelli ha detto...

Brava PaPi!!! Sono bellissime!!! Ci sai fare con le poesie! E grande anche Antonella Ottolina!
Ancora, ancora!!!
Liz

danilo ha detto...

E' proprio una bella idea, il gioco è molto divertente e a te è anche riuscito piuttosto bene.
Sarei tentato di partecipare anch'io, ma ho giusto appena finito di riordinare i libri negli scaffali della libreria...

Magari ci provo con i mucchi di DVD dei film...

Anonimo ha detto...

Cuore di pietra
mai devi domandarmi
se questo è un uomo...

Rossana

SenzaUnaDestinazione ha detto...

@ amica Bet!
@ Danilo: i libri si tolgono per l'occorrenza e si rimettono a posto... in fondo sono solo 4 o 5. Con il dvd sforiamo in un altro campo... Dai, un piccolo sforzo
@ Rossana, non riesci a fare uan foto al volo e mandarmela?

tecla ha detto...

Vendetta a freddo

I ragazzi di Regalpetra
Il posto di ognuno
La condanna del sangue
Il lato selvaggio della vita


L'occhio del male

Questi sulla scrivania.
Farò di meglio.

Anonimo ha detto...

Grande cosa, Paola!
Ci provo...

Non ti muovere
prima del gelo
cercando nel buio
piccoli inutili nascondigli.

Quello che ti meriti
lentamente prima di morire
un altro giro di giostra
fuori da un evidente destino.

Rossovermiglio
il dolore perfetto
insolito e crudele
il tempo infranto
nè qui nè altrove
io uccido
i miei luoghi oscuri.
Annalisa

P.S. Ciao Elisabetta!!! Ogni tanto mi faccio viva anche da te!

SenzaUnaDestinazione ha detto...

@ Rossana, Tecla e Annalisa: non avete di voglia di fare una foto e mandarmela, che appena ne ho raccolte un po' faccio una photogallery?
Dai dai... armatevi di digitale e scattate....

calzetteros(s)e ha detto...

Paola, che bellissima idea! Cercando di mettere insieme una poesia, vedo comunque che c'è da aggiornare ancora la mia biblioteca italiana:) Comunque, ci provo così:
Le ali del tempo
Corto viaggio sentimentale
Va dove ti porta il cuore
Se la strada potesse parlare

alduccio ha detto...

Bella idea .. voglio provarci anch'io. Anche se , con i gialli, che verrà fuori?

SenzaUnaDestinazione ha detto...

@ Aldo: quella dei gialli è un'idea fantastica, volevo provare a farne qualcuna anch'io. Nel profilo trovi la mia mail

@ Calzette: ricevuto, bellissimo avere anche una poesia da così lontano!

Anonimo ha detto...

Ok Paola, appena ho un attimo di tempo tirerò fuori i libri (impresa ciclopica perchè sono incastrati ovunque) e proverò a fare le foto!
Annalisa

Anonimo ha detto...

Non posso più caricare foto su splinder, ho esaurito lo spazio, al massimo le faccio e le carico su Facebook


Malena (un nome da tango)
è stata una vertigine
ognuno a suo modo
bella vita e guerre altrui

Il mondo di Sofia
un adulterio mantovano
Io e lui
vestivamo alla marinara


il capostazione di Casalino
l'uomo che guardava passare i treni
uno, nessuno, centomila

Il piatto piange
l'opera al nero
sostiene Pereira


Io uccido
il Marchese del Grillo
morte a credito



Rossana

martita ha detto...

geniale.

Anonimo ha detto...

Senza via di scampo
io uccido
un amore
sottotraccia

(un po' egoriferito sul finale, ma vabbè, dai)
Massimo Cassani

Lilli Luini ha detto...

L'odore della notte
In fondo alla palude
Quando cala la nebbia rossa.

Un luogo incerto
Da dove sto chiamando.

Il passato è una terra straniera.

Matteo ha detto...

In un tempo freddo e oscuro
Il bel cavaliere se n'è andato

Corri uomo corri
Come una bestia feroce
Maschio adulto solitario

Arrivederci, amore, ciao
Domani è un altro giorno
Sono io che me ne vado

MATTEO STRUKUL ha detto...

E beccatevi questa raga totalmente MERIDIANO ZERO eh eh

MATTEO STRUKUL ha detto...

Cera e oro
come semi d’autunno
quelli che restano
quando cala la nebbia rossa
E adesso?
Salvami
Non dire il mio nome
Occhio di Dio
Prima che l’uragano arrivi
Ti vivrò accanto

Anonimo ha detto...

*** Stregato da questa idea, mi sono messo di fronte alla mia biblioteca e vorrei condividere con voi le mie due prime creazioni :

" Frammenti di un discorso amoroso
L'amicizia
Il piacere
Il profumo
La pelle
La nausea
Le cose dell'amore. "

" Sulla strada
Un indovino mi disse
In te non c'è nulla di sbagliato
A ciascuno il suo
Se questo è un uomo
L'amore non si arrende."

Marco Vitale ***