domenica 29 agosto 2010

Senigallia


Ci sono luoghi che ti fanno stare bene. Senza farci troppi ragionamenti, senza essere eccezionali o inediti. Ti fanno stare bene e basta. Perché quando sei lì succede sempre qualche piccola cosa bella. Perché ti lasciano il tempo di pensare a cose che ti riguardano e che ti fanno fare un passettino in avanti. Perché ti rendi conto che da lì il distacco verso tutto ciò che ti circonda è positivo, costruttivo, con un ingrediente di equilibrio che non sospettavi di possedere.
Per questo, ogni tanto, devo tornare a Senigallia.
Quest'anno riporto a casa il gusto di pesci freschissimi, l'aperitivo da Uliassi sulla terrazza della Rotonda, il porto al tramonto, una borsata di libri letti e finiti prima del tempo, l'incursione in libreria per non rischiare l'astinenza. Un'amica con cui sono stata bene, la spiaggia vissuta fino all'ultimo raggio di sole, un caldo torrido e bellissimo, un po' di surreale dei vicini di ombrellone. 
Anche questa volta, so che tornerò. 

6 commenti:

Anonimo ha detto...

Anch'io amo molto Senigallia. Sarà perchè è stato il luogo della mia prima vacanza con il mio primo amore, sarà per quella sua atmosfera tranquilla, per quel suo centro storico così diverso da tanti altri posti di mare...ma anch'io ci torno sempre volentieri. Ed è bello vedere che gli anni passano, e Senigallia non cambia.
Annalisa

Pol ha detto...

E brava Popi... Insomma, te la sei goduta. Molto bene!

giardigno65 ha detto...

mica poco !

Anonimo ha detto...

:)!!!

akio ha detto...

cioa paola!

SenzaUnaDestinazione ha detto...

Bentornato Akio!