sabato 22 agosto 2009

Tè verde giapponese


Mi sono arrivate oggi, due buste che è davvero un peccato aprirle, mandate da un amico che da alcuni anni vive in Giappone. Sono due confezioni di tè selezionato, uno in polvere e uno in bustine, entrambi da sciogliere nell'acqua bollente senza aggiungere niente altro. Quello a destra è il 抹茶 Matcha: le foglie vengono cotte al vapore, asciugate e ridotte in polvere finissima. È il tipo usato nella cerimonia del tè, grande rito collettivo a cui mi piacerebbe prima o poi assistere. L'altro è il 煎茶 Sencha: le foglie sono esposte direttamente alla luce del sole, ed è la varietà utilizzata in Giappone per il consumo giornaliero, essendo il più diffuso tè verde giapponese. Ne bevo ettolitri, estate e inverno, durante i pasti o come bevanda del pomeriggio. Non solo verde, mi piace il tè in genere, quello nero e quello bianco, ma sempre puro: niente aromatizzazioni fantasiose (solo al bergamotto, un classico inglese), né forzature del gusto, bevuto amaro o con un po' di zucchero integrale. Quello verde è tra i più delicati, estratto da foglie di Camelia sinensis prive di fermentazione. E' anche tra i più ricchi di proprietà, come è ormai risaputo. Il tè è un mondo, una cultura vastissima e complessa quasi quanto il vino, che muore nelle corsie dei supermercati e nelle bustine in scatola delle aziende più note, riempite con la polvere che avanza dai processi di lavorazione.


5 commenti:

FireArrow ha detto...

Non potrei assolutamente vivere senza tè. Da sempre è la base della mia colazione e la migliore delle bevande che io conosca.
Il tè verde poi (al pari di quello rosso e di quello bianco) è ricco di antiossidanti. Una vera e propria cura di bellezza per il corpo.
Piacerebbe molto anche a me assistere al "Rito del tè" come si usa in Giappone... :-)

SenzaUnaDestinazione ha detto...

Alcuni indirizzi internet:
http://www.teaworldshop.it/, il negozio di Como
http://www.mariagefreres.com/ storica e prestigiosa casa parigina di prodotti selezionatissimi che vende anche per corrispondenza
http://www.teatime.it/sito dedicato al tè
http://www.ilgiardinodelte.it/ anche qui vendita per corrispondenza

Matteo Di Giulio ha detto...

Io consiglio il thé cinese. A Pechino ho assaggiato il Pu'er invecchiato 10 anni, lì costa davvero poco ed è eccezionale. Anche se il mio thé preferito è il Litchi, che è un po' più dolce.

Anonimo ha detto...

Posso permettermi di aggiungere anche questo link? http://www.serendiptea.it/
Sono di Lecco e anche loro vendono per corrispondenza
Va

pinkograf ha detto...

Ciao. Sono di lecco e conosco serendiptea. Compro té qui da anni. Ne ha parecchi tipi: neri o verdi, cinesi, giapponesi,aromatizzati... Gusti davvero originali. Anche piccanti!
Inoltre sono molto competenti ed esaurienti! Vende online e si può anche ritirare in loco.
http://www.serendiptea.it