sabato 14 marzo 2009

Erotismo, una bibliografia



Parto da un Pulcinoelefante
Erotjk
tirato in 33 copie nel settembre 2006:
"L'erotismo è un punto fermo che ribolle"

CLASSICI
François De Sade, La nouvelle Justine, ES , (1791)
Emmanuelle Arsan, Emmanuelle, Bompiani (1967)
Pauline Réage, Histoire d'O, ES (1954)
Leopold von Sacher Masoch, Venere in pelliccia, ES (1878)
John Cleland, Fanny Hill. Memorie di una donna di piacere, ES (1749)
Kamasutra a cura di Wendy Doniger e Sudhir Kakar, Adelphi
David H. Lawrence, L’amante di Lady Chatterley, Rizzoli (1885)


ITALIANI
Carolina Cutolo, Pornoromatica, Fazi
Giulia Fantoni, I nuotatori, ES
Cristiana Danila Formetta, La vita sessuale dei camaleonti, Coniglio editore
Camillo Langone, Scambio di coppie con uso cucina, ES
Francesca Mazzuccato, Enigma veneziano, Pizzo Nero
Nadiolinda, Se non ti piace dillo, Mondadori
Stefania Piloni, Prima di questo letto, Tea
Alina Rizzi, Amare Leon, Pizzo Nero
Alina Rizzi, Come Bovary, Traven Books


FRANCESI
Emmanuelle Arsan, Emmanuelle, Bompiani
Louis Calaferte, La meccanica delle donne, ES
Emmanuel Carrère, Facciamo un gioco, Einaudi
François De Sade, La nouvelle Justine, ES
François De Sade, La filosofia del boudoir, ES
François De Sade, Le 120 giornate di Sodoma, Guanda
François De Sade, Il marito prete e altri racconti, Lindau
Anaïs Nin, Henry&June, Bompiani
Anaïs Nin, Il delta di Venere, Bompiani
Anaïs Nin, La voce, Bompiani
Raymond Radiguet, Le diable au corps, Librio
Pauline Réage, Histoire d'O, ES
Alina Reyes, Dietro le quinte, Guanda
Alina Reyes, Fughe d'amore, Marsilio
Alina Reyes, Il macellaio, Tea
Alina Reyes, La settima notte, Guanda
Alina Reyes, La politica dell'amore, Guanda



AMERICANI
Melanie Abrams, Il gioco, Einaudi
Tony Bentley, The surrender, Fazi
Nicholson Baker, Vox, Bompiani
Erica Jong, Paura di volare, Bompiani
Henry Miller, Tropico del Cancro, Mondadori
Henry Miller, Tropico del Capricorno, Mondadori
Susanne More, Dentro, Tea
Valerie Solanas, Manifesto per l'eliminazione del maschio, ES
James Stalter, Un gioco e un passatempo, Rizzoli


ALTRI
Almudena Grandes, Le età di Lulù, Guanda (Spagna)
Salwa Al-Neimi, La prova del miele, Feltrinelli (Arabia)
Maxim Jakubowski, Memorie di un pornografo romantico, Mondadori (Gran Bretagna)
Elfriede Jelinek, La pianista, Einaudi (Austria)
Charlotte Roche, Zone umide, Rizzoli (Germania)



ANTOLOGIE
Pene d'amore, Guanda
Ragazze che dovresti conoscere, Einaudi
Best erotica 2008, Mondadori
Eros up, Mondadori
Eros amore, Arpanet
Thriller sex, ES



SAGGISTICA
Elisabetta Fernandez e Massimiliano Miggiani, Arte sesso società, Meltemi
aa.vv., Arte e erotismo, Mondadori Electa
Enrico Remmert e Luca Ragagnin, Elogio dell'amore vizioso, Marsilio
Francesco Alberoni, L'erotismo, Garzanti
Georges Bataille, L'erotismo, ES
Gerges Bataille, Storia dell'occhio, ES
Jean-Luc Henning, Breve storia delle natiche, ES




POESIA
Patrizia Valduga, Cento quartine e altre storie d'amore, Einaudi
Patrizia Valduga, Quartine seconda centuria, Einaudi
Patrizia Valduga, Requiem, Einaudi
Patrizia Valduga, Lezione d'amore, Einaudi
aa.vv., Poverbi erotici lombardi, ES
Giorgio Soavi, Femminile, ES
Elena Torresani, L'inferno di Eros, Andrea Oppure Editore



FUMETTI
Guido Crepax e Pauline Réage, Histoire d'O, ES
Guido Crepax, Valentina. Storia di una storia, ES
Guido Crepax, Venere in pelliccia, ES
Guido Crepax, Emmanuelle, ES
Guido Crepax, Justine, ES
Guido Crepax e le arti, De Agostini-Rizzoli
Milo Manara, Kamasutra, Mondadori
Milo Manara, A riveder le stelle, Mondadori
aa.vv., Manga. Il meglio del fumetto erotico giapponese, Mondadori
Larry Gonik e Cristine De Vault, La guida del sesso a fumetti, Bompiani
Alda Teodorani, Sesso col coltello, Cut Up
aa.vv., Alta infedeltà. Il meglio dell'eros italiano a fumetti, Mondadori



23 commenti:

danilo ha detto...

Come potremmo definire questa nuova sfida che "Senzaunadestinazione" ha lanciato ai suoi appassionati ed affezionati lettori?

Stimolante? Stuzzicante? Entusiasmante?

La nostra padrona di casa ci ha dimostrato in più occasioni come le parole meritino precisione e meditato rispetto; lasceremo a lei dunque la scelta della definizione più appropriata al nostro caso.

Una sfida...

eccitante, elettrizzante, appassionante, afrodisiaca, erotica, sensuale, godereccia, seducente, sexy, spumeggiante, voluttuosa, bestiale,interessante, meravigliosa, splendida, lussuriosa, provocante, affascinante, ammaliante, attraente, irresistibile, inebriante, pungolante, erotizzante, languida, sibaritica, goduriosa...

E qualunque sia la definizione scelta, il risultato non potrà che essere quello di....

accendere, agitare, appassionare, destare, ridestare, attivare, elettrizzare, galvanizzare, allettare, attirare, disinibire, liberare, caricare, sedurre, esaltare, inebriare, provocare, ravvivare, scatenare, solleticare, stimolare, titillare, ubriacare, aizzare, fomentare, infiammare, suscitare, incitare, spronare, istigare, turbare, attizzare, stuzzicare, entusiasmare, risvegliare, infervorare, scaldare, infoiare, bollire, ribollire, commuovere, scombussolare, trascinare, trasportare, dar forza, dare alla testa, sollecitare, attrarre, animare, dare vitalità, rallegrare, vitalizzare, vivacizzare, accalorare, fare esplodere, soffiare sul fuoco, affascinare, andare a genio, invitare, invogliare, gasare, mandare in orbita, attaccare, manovrare, irritare, montare, ribellare, indurre, insinuare, ispirare, produrre, scuotere, sollevare, alimentare, bruciare, cuocere, incendiare, riscaldare, incalzare, incoraggiare, tentare, confortare, consigliare, allarmare, alterare, avvelenare, colpire, confondere, disturbare, guastare, imbarazzare, impaurire, impressionare, inquietare, preoccupare, rivoltare, sciupare, sconvolgere, sgomentare, spaventare, toccare, costringere, determinare, interessare, persuadere, aprire, illuminare, risuscitare, riscuotere, sciogliere...

i suoi divertiti lettori.

Danilo

danilo ha detto...

E per entrare in argomento:
quando si fanno le liste, ci si dimentica sempre qualcosa...e anch'io non farò eccezioni alla regola, soprattutto in un campo dove tutto è opinabile e le variabili sono pressochè infinite


I grandi classici

Giovanni Boccaccio, Decameron;
Geoffrey Chaucer, I Racconti di Canterbury;
Guillaume Apollinaire,
Le Undicimila Verghe;


Quelli che sono forse più letteratura ma...

Vladimir Nabokov, Lolita;
Marguerite Duras, L'Amante
Henry Miller, la trilogia
"Sexus", "Plexus" e "Nexus" e Opus Pistorum
Charles Bukowski, un po' tutti i romanzi

Tra i francesi aggiungerei anche
Dominique Aury (Pauline Réage), Histoire d'O'

La mia generazione poi è cresciuta col mito di "Porci con le Ali", scritto a quattro mani da Marco Lombardo Radice e Lidia Ravera (con lo pseudonimo di Rocco e Antonia). "Diario sessuo-politico di due adolescenti" recitava il sottotitolo.

"Allora pronunciare la parola “figa” costituiva una sorta di impresa, e il libro ha quel famoso incipit: «Cazzo. Cazzo cazzo cazzo. Figa. Fregna ciorna. Figapelosa, bella calda, tutta puzzarella. Figa di puttanella». Era indubbiamente molto."
Sesso, politica, vita di coppia e di gruppo, scontro con il mondo degli adulti...un ingenuo trattato di sociologia degli anni 70 riletto oggi...ma quanta nostalgia!!!

E per concludere: nel tuo personale Index librorum prohibitorum, manca del tutto la letteratura orientale?

Li Yu, Roubutuan (Il tappeto da preghiera di carne)
Un mondo senza Satana, senza angoscia del peccato della carne; un mondo dove passando per taoismo, buddhismo e confucianesimo e ignorando però il cristianesimo, si riesca ancora a rintracciare il legame più antico e profondo tra erotismo e magia.

E dello stesso autore, gli splendidi e scanzonati racconti di "Una torre per il calore estivo"

Ysunari Kawabata, La casa delle belle Addormentate
Un raffinato racconto erotico centrato sulle visite del vecchio Eguchi a un inconsueto postribolo in cui gli ospiti possono passare la notte con giovanissime donne addormentate da un narcotico

Junichiro Tanizaki, Morbose fantasie;
gusto per il perverso e il sinistro, la seduzione e il fascino del Male, il culto della donna bella e sadica e il masochismo autodistruttivo dell'uomo.
Oppure, sempre di Tanizaki, La Chiave

Yukio Mishima, Una virtú Vacillante;
ritratto vivido e avvincente di una giovane donna che, annoiata dalla monotonia del matrimonio, si abbandona all'amore per un giovane, trasgredendo ogni regola e rinascendo nell'anarchia dell'eros, fino alla catarsi finale.

Come nelle mille e una notte, si può andare avanti all'infinito....

SenzaUnaDestinazione ha detto...

@ Danilo... cosa potrei aggiungere a questo divertente post nel post che coglie perfettamente lo spirito di SenzaUnaDestinazione? Solo un ringraziamento, assieme alla promessa di una piccola sfida: devo analizzare con attenzione e vedere se hai dimenticato qualcosa nel primo commento... ;-)

Quanto a dimenticanze, passiamo alla bibliografia:
Histoire d'O era nei classici, l'ho spostata anche nei francesi, ed è l'unico ritocco che ho fatto al post.
Nabokov e la Duras grandissime dimenticanze mie, come Porci con le ali.
Sulla narrativa orientale ammetto le mie grandi carenze, ma non ho ancora sviluppato un feeling con quello che arriva da quella parte del mondo, anche se presentati come hai fatto tu devo ammettere che stimolano ( o suscitano, o solleticano, o provocano, o.... ) interesse.
Approvazione totale per i classici, mentre su Bukowski ho sempre avuto una presa di distanza di dafult, ma so che prima o poi dovrò superarla.

@ A questo aggiungo che Dario su Facebook mi suggerisce tre titoli di Milo Manara di cui è carente la sezione fumetti: Il gioco 1, 2 e 3.

SenzaUnaDestinazione ha detto...

Nel frattempo è arrivata un'altra aggiunta da Facebook: Rossella segnala Li Yü, Il tappeto di preghiera di carne (Bompiani).
Grazie

danilo ha detto...

Mmmm...anara!!!
Come ho potuto dimenticare "Le Déclic"?!

Per non parlare de "L'Arte della Sculacciata" o dell'istruttivo "Hard Game"...

Per farmi perdonare, ecco il link
alle tavole complete de "Il Gioco"

http://www.lamansardadimiele.org/immagini/Manara/Il%20Gioco/index.html

e a un sito che contiene una documentata selezione delle opere del grande maestro

http://www.lamansardadimiele.org/Manara.htm

SenzaUnaDestinazione ha detto...

Da Londra Maxim Jakubowski, autore di "Memorie di un pornografo romantico", citato nella bibliografia, ci segnala altri due suoi titoli pubblicati in italiano:

- Vita nel mondo delle donne, ES
- Kiss me Sadly, Mondadori

Grazie Maxim

AngoloNero ha detto...

Maxim lo avrei aggiunto io :)
Tra i fumetti, manca "Il gioco" di Manara.
Per il resto, chapeau, maestra ;)

elisabettabucciarelli ha detto...

I miei prefiriti sono quelli di poesie: la Valduga per la precisione.
ritorno...
Liz

calzetteros(s)e ha detto...

non avrei molto da aggiungere alle vostre liste, ma se mai vi capita il "Crème Fraiche" oppure "Liberateci dall'amore" della scrittrice danese Suzanne Brøgger (forse scritto Brogger in italiano) vi consiglio di leggerlo. Brøgger si è ispirata da Henry Miller ed è contemporanea con Erica Jong.
Purtroppo non so se è stata tradotta in italiano...

SenzaUnaDestinazione ha detto...

Purtroppo di Susanne Brogger pare che non esista niente in italiano, però cercandola sua bibliografia ho trovato questa sua frase molto bella e, vista l'epoca, fortemente anticipatoria:
"Se una donna avesse successo soltanto imitando gli uomini sarebbe una sconfitta e non una vittoria. Lo scopo non è solo quello di avere successo, ma di mantenere la propria femminilità e con essa influenzare la società". Suzanne Brogger (1944)

Grazie Calzette Rosse di questa segnalazione.

SenzaUnaDestinazione ha detto...

Ancora alcune indicazioni da parte di Dario in Facebook:

- Melissa P., Cento colpi di spazzola prima di andare a dormire (Fazi)
- Margaret Mazzantini, Non ti muovere (Mondadori), dove "ci sono dei passaggi a mio parere di un sottile erotismo"
- Magnus, Le 110 pillole (Alessandro editore)

AngoloNero ha detto...

No, Melissa P. no. Ma proprio NO, tassativo!

elisabettabucciarelli ha detto...

Magari PaPi potrebbe azzardare una differenza sommaria tra pornografia ed erotismo... alcuni dei libri citati appartengono (senza alcun dubbio della scrivente) alla prima definizione.
buona settimana
Liz

danilo ha detto...

Cavoli, mi ero dimenticato proprio questo:

Raymon Jean - La Lectrice

"Constance tutte le sere, a letto, legge al suo uomo un libro in cui si parla di una giovane donna che si offre come lettrice a domicilio e decide d'intraprendere la stessa professione. Incontri e disavventure di vario genere con una mano così leggera, con un brio così insinuante, con una suspense così bilanciata tra semplicità e perversione..."

Bellissimo anche il film, con la regia di Michel Deville e con una strepitosa Miou Miou

"C'è tanta gente che non può leggere. I troppo vecchi, i troppo giovani, i troppo tristi, i troppo soli..."

akio ha detto...

di alina reyes metterei anche le 44 paginette di Una notte con Marilyn (Meridiano Zero ed) come alessandra voto NO a Melissa P.

SenzaUnaDestinazione ha detto...

Grazie Akio e grazie ancora Danilo, grazie Liz (ma un titoletto non potevi dispensarcelo anche tu...?)
Mi sa che tra un po' dovrò fare un post di integrazione, magari viene in mente altro anche a me.
Per ora mi piace continuare qui ancora un po'.

elisabettabucciarelli ha detto...

Eccomi: L'insostenibile leggerezza dell'essere, di Kundera. E il Danno della Hart. Ma anche La prima notte, di Montanari.
buona giornata
Liz

elisabettabucciarelli ha detto...

... ma anche, L'amante, della Duras, Follia, di Mc Grath, e uno in particolare di Mc Ewan che adesso non mi ricordo (essendomi piaciuti all'esagerazione tutti, che son finiti per essere un libro solo, alla fine)... per me il problema è il segunte: non vedo erotismo dove viene gridato e segnalato con un cartello che indica. Ci vedo esagerazione, ostentazione, tutto troppo svelato, è pornografia più che erotismo, modelli nettamente maschili presi a prestito.Mentre dove sembrerebbe non essercene mi fa più effetto. Prendi Kundera, con tutti i loimiti che ha, e certe scene dell'insostenibile.
Liz

SenzaUnaDestinazione ha detto...

Ancora su Facebook Michele Caccamo segnala il suo "Il pomo e la mela", scritto con Dona Amati per Lietocolle libri.
Grazie anche a te

danilo ha detto...

Nei tuoi scaffali, bene in vista, non possono mancare…

Saffo - Frammenti
Ovidio – Ars amatoria, Amores
Catullo - Carmina
Petronio – Satyricon

…alludono senza parere a studi classici e comunque fanno sempre chic...

ma, mi raccomando, solo in lingua originale!

danilo ha detto...

Ma forse il libro che tutto anticipa e ricomprende, è ancora e e sempre

"Il Cantico dei Cantici"
Shirà schirìm in ebraico

Illuminante al riguardo una conferenza di Enzo Bianchi, Priore della Comunità di Bose che ho ritrovato riassunta in rete.

Assolutamente da leggere e da meditare attentamente.

Mi limito qui a riportarne un passaggio, quello che mi sembra più in sintonia con lo spirito che caratterizza questo blog.

“…le matafore del libro sono una grande creazione poetica, possibile solo nell’amore: c’è un ricco bestiario (lui la chiama "cavalla", "colomba tra le fessure", "gazzella", lui è il "melo in mezzo al bosco"). La creazione di metafore vive della capacità di creare: è la creazione dell’arte amorosa in cui lui può dire a lei "sei giardino chiuso" e poi sente il bisogno di dire non solo "mia amata", ma "mia fidanzata", "mia sorella" un bisogno profondo che abita un uomo nello slancio per questa amata che vorrebbe declinarle tutte le possibilità: amata, sposa, sorella, fidanzata. La bellezza dell’uno e dell’altro è costantemente riferita attraverso un duetto. In tutto questo c'è solo una cosa da capire: che le parole sono baci. Non ci si bacia soltanto attraverso la comunione dei soffi e dei respiri, ma le parole sono baci che gli amanti si scambiano e uno non sa mai distinguere se ha detto una parola come bacio o se ha dato un bacio che diventa parola per l'altra. La sessualità umana ha la capacità di sfociare nel mondo della parola e sempre una sessualità parlante, il desiderio sessuale parla in metafore ed è irriducibile alla necessità o al bisogno, la sessualità degli amanti è parola scambiata, anche silenzio, ma silenzio scambiato non muto. Gli amanti sono davvero dei poeti...”


Se poi qualcuno volesse approfondire, cerchi qui:

http://www.giovaniemissione.it/spiritualita/cantico.htm

Solimano ha detto...

Les liaisons dangereuses di Laclos
Tom Jones di Fielding
Orlando Furioso (eh sì!)
I ragionamenti dell'Aretino
Almeno venti sonetti del Belli
Gli indifferenti, La provinciale, La noia di Moravia
e Maupassant, Maupassant, Maupassant...

Ottima l'osservazione su La lectrice (libro e film).

Un gran discorso riguarderebbe i film e ci penserò, visto il mio mestiere prevalente in rete: il confine fra erotismo e pornografia nei film è del tutto particolare e sfizioso(nei film si mente meno che nei libri). Ci sono registi nativamente erotici, proprio come sguardo (Bertolucci, Polanski...).

grazie e saluti, signora blogghiera
Solimano
P.S. Complimenti. Si gira il mondo alla ricerca del blog perduto e lo si trova vicino a casa.

Occhi di Notte ha detto...

I titoli a cui avevo pensato li hai citati.. non conosco molto la letteratura erotica... mi ci dovrei applicare di più...